Mercoledì Film – POMPEI di P. W. S. Anderson

“Mercoledì Film” è la rubrica settimanale delle “pellicole” che sia in bene che in male, ci hanno emozionato. Insomma, “qui” scriveremo (senza nessuna pretesa) di film visti, rivisti, da consigliare e da sconsigliare. Buona Lettura!

POMPEI

Durata: 105 min.
Regia: P. W. S. Anderson
Fotografia: Glen MacPherson

Mi dispiace che questo mercoledì vi racconto questo film, ma visto che ho sprecato ben 105 minuti magari, se leggete, riuscirete ad avitarvelo. Si aveva la possibilità di sfruttare una delle grande tragedia della storia, pochissime volte raccontata sul grande schermo e con una tecnologia di effetti visivi all avanguardia ed invece? si è scopiazzato dal Gladiatore, da 300 e da uno di quei tanti film dove c’è l’imminente catastrofe… il tutto in modo maldestro. Al protagonista Dylan Schombling Chiamato Milo, interpretato da Kit Harington, non me ne voglia ma per me rimane Jon Snow del trono di spade, gli viene sterminata la famiglia dall’esercito Romano guidato dal Senatore Corvo (Kiefer Sutherland che doveva essere il cattivo ma non gli riesce per niente bene) quindi viene rapito e trasformato in schiavo, e poi in un gladiatore, un assoluto fenomeno dell’arena. Spezzando il collo ad un cavallo conosce e si innamora di Cassia una patrizia di Pompei, poi esplode il vulcano ed ha l’occasione di vendicarsi e salvare la sua amata, fondamentalmente è solo questo pochissime parole, meglio così, visto che i dialoghi lasciano molto a desiderare, se potete evitatelo come non sono riuscito a fare  io.

≡≡≡≡≡≡≡≡≡
Voto:       4
≡≡≡≡≡≡≡≡≡

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*