Mercoledì Film – LO HOBBIT – LA DESOLAZIONE DI SMAUG di P. Jackson

“Mercoledì Film” è la rubrica settimanale delle “pellicole” che sia in bene che in male, ci hanno emozionato. Insomma, “qui” scriveremo (senza nessuna pretesa) di film visti, rivisti, da consigliare e da sconsigliare. Buona Lettura!

LO HOBBIT – LA DESOLAZIONE DI SMAUG

Durata: 161 min.
Regia: Peter Jackson
Fotografia: Andrew Lesnie

“ io sono fuoco, io sono morte”

Continua l’avventura di Bilbo Baggins e dei suoi tredici amici nani tra le terre selvagge, come sapete, se avete già letto la recensione sul precedente film io sono di parte, ed anche questa volta Peter Jackson vola altissimo e migliora quello che era stato fatto prima un film epico dove aumenta il ritmo l’ adrenalina.

Ormai siamo arrivati finalmente alle porte della montagna solitaria e siamo pronti ad incontrare il drago, cosa che avviene in maniera magistrale sia dalla regia, la sequenza di bilbo e Smoug vale il biglietto del film, che negli effetti visivi che ci regala un drago degno del suo nome bellissimo e spaventoso, che e nella recitazione di Martin Freeman che dialoga con Smaug come avendolo realmente davanti.
Siamo paralizzati davanti allo schermo seguendo le vicende di Gandalf che oramai è sicuro di trovarsi davanti al Singore Oscuro, ci addentriamo sempre di più nel mondo degli elfi, bellissima la seguenza della fuga dai barili, per chi ha amato il libro ne sarà felice, ci accorgiamo dei mutamenti di billbo dovuti all’anello, ma tanti nuovi personaggi che attirano con le loro gesta, una pecca troppo poco il tempo sullo schermo del mutaforma Beorn, un personaggio importante sull’libro, ma sicuramente nella versione estesa per l’Home video, Peter ha promesso mooolto di più e noi lo aspettiamo, o almeno io sicuramente.

 

≡≡≡≡≡≡≡≡≡
Voto:       8
≡≡≡≡≡≡≡≡≡

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*